mariacorno

seminario “LA VOCE DEL CORPO CHE CANTA” con Maria Corno

Docente ospite: Maria Corno

Coordinatrice masterclass: Katia Pantalla

Descrizione:

Esplorare il suono, la voce, il corpo che canta.

Secondo i principi del metodo funzionale Lichtenberg® creato da Gisela Rohmert, ciò significa iniziare a porsi domande nuove. Non ci chiederemo «che cosa devo fare per cantare?» ma piuttosto : «che cosa accade mentre canto? che cosa fa il suono? come entra in risonanza con gli spazi del corpo?».

Non si tratta quindi di imparare a fare, ma di imparare a percepire; di abbandonare modelli di canto basati sul controllo muscolare per allenare il sistema corpo-mente a uno stato di calma vitale basato su un’integrazione sempre più raffinata della sensorialità.

La pratica che ne deriva, guidata da diverse stimolazioni, diventa non solo un percorso verso lo sviluppo della voce (interessando cantanti, attori, musicisti e tutti coloro che hanno a che fare con la funzione vocale), ma anche un percorso di evoluzione personale, aperta a tutti, verso una conoscenza profonda di se stessi, orientata e sostenuta dalle insospettabili potenzialità del suono.

Nei corso del seminario ci si dedicherà al canto ma anche ad attività corporee e di ascolto, alternando esperienze di gruppo a momenti di lavoro individuale. Il lavoro sarà organizzato in modo da consentire a ciascuno di compiere un percorso individuale significativo. Le lezioni individuali che ogni partecipante riceverà saranno svolte alla presenza dei compagni: così, mentre l’allievo attivo ha la possibilità di focalizzare il lavoro su di sé, gli altri saranno stimolati a sviluppare le raffinate capacità di ascolto che questo approccio richiede.

Per chi lo desidera sarà possibile inoltre lavorare anche su brani cantati e/o testi recitati del proprio repertorio.

Alcuni temi:

la vibrazione nel suono e nel corpo;
la percezione della brillantezza;
i parametri del suono;
il corpo come spazio sonoro;
cantare (e vivere) in «bassa pressione»: vitalità sensoriale e calma motoria come condizione per l’energia del suono.

Non sono richieste particolari conoscenze musicali o di tecniche di canto in quanto ognuno lavorerà partendo da sé.

Sono ammessi uditori